DISSONANZE COGNITIVE

DISSONANZE COGNITIVE

In campo psicologico la dissonanza cognitiva è quella sorta di alterazione mentale per cui idee, pensieri o giudizi di cui siamo convinti entrano improvvisamente in conflitto fra loro mandando la mente in More »

IL CINEMA ITALIANO E’ ORMAI MORENTE, LA CHIUSURA DELLE SALE E’ SOLO IL COLPO DI GRAZIA. NON HA PIU’ SENSO IN UN MONDO DI EMOZIONI OMOLOGATE E CORRETTE, E IMMAGINARIO FORMATTATO. PARTE PRIMA

IL CINEMA ITALIANO E’ ORMAI MORENTE, LA CHIUSURA DELLE SALE E’ SOLO IL COLPO DI GRAZIA. NON HA PIU’ SENSO IN UN MONDO DI EMOZIONI OMOLOGATE E CORRETTE, E IMMAGINARIO FORMATTATO. PARTE PRIMA

Rileggendo il mio ultimo articolo sulla censura a Lino Banfi, ho capito che il cinema italiano è agonizzante da tanti anni, e che la chiusura delle sale cinematografiche, d’ altronde globale anche More »

COME UN COLPO DI CANNONE 2PT: LO #SPUTNIKV PROPRIO NON CE LO VOGLIONO FARE USARE, PERCHÈ? PERCHÈ DI MEZZO C’È UNA GUERRA FREDDA!

COME UN COLPO DI CANNONE 2PT: LO #SPUTNIKV PROPRIO NON CE LO VOGLIONO FARE USARE, PERCHÈ? PERCHÈ DI MEZZO C’È UNA GUERRA FREDDA!

E per fortuna che Draghi, nel suo discorso al Senato di pochi giorni fa, aveva detto che il suo Esecutivo si sarebbe adoperato “per alimentare meccanismi di dialogo con la Federazione Russa”: More »

I BEI TEMPI ANDATI

I BEI TEMPI ANDATI

Qualche giorno fa, improvvisamente e inspiegabilmente, sono stato rapito da una struggente nostalgia per l’Italia di inizio secolo. Un’ Italia ancora fiduciosa e ottimista, che credeva davvero nelle proprietà  salvifiche e taumaturgiche More »

LINO BANFI “NONNO LIBERO”, AMICO DI BAMBINI E CAUSE UMANITARIE? MA CHE DITE, ORMAI E’ UN’ ICONA DI “VIOLENZA E PORNOGRAFIA”!

LINO BANFI “NONNO LIBERO”, AMICO DI BAMBINI E CAUSE UMANITARIE? MA CHE DITE, ORMAI E’ UN’ ICONA DI “VIOLENZA E PORNOGRAFIA”!

E così, anche Lino Banfi si accinge a sparire fagocitato dall’anaconda detto “Il politicamente corretto”: non è una battuta o uno scherzo, è la verità e c’ è poco da ridere perché More »

 

Category Archives: ESTERI

RIGUARDO LA MORTE DELL’AMBASCIATORE ATTANASIO E DELLA SUA SCORTA, QUALCOSA NON TORNA …

È impossibile non unirsi al coro di condoglianze che sempre più numeroso si leva per la prematura scomparsa, nelle foreste lontane del Congo, dell’Ambasciatore Luca Attanasio e del Carabiniere Vittorio Iacovacci. Come possiamo non essere grati ed orgogliosi per il

LA SUPERBIA DEGLI EUROATLANTISTI ANDÒ A CAVALLO E TORNÒ A PIEDI.

C’è stato un tempo in cui il mondo è stato schiacciato dalla cosiddetta “egemonia culturale della sinistra”, una forma mentis che ha portato tantissimi uomini di cultura ad assumere posizioni e atteggiamenti anomali e forzati per dimostrare la validità di

L’ OCCIDENTE “LIBERALE E DEMOCRATICO” SI AGGRAPPA AL FANTOCCIO NAVALNY E ALLE MANIFESTAZIONI DEI SOROSIANI IN RUSSIA, MA E’ IN AMERICA CHE SI STRONCA IL DISSENSO NEL SANGUE. A UN MESE DA CAPITOL HILL, ONORE AD ASHLI BABBIT E AGLI ALTRI PATRIOTI AMERICANI UCCISI DALL’ ESTABLISHMENT.

L’ eurocrazia e l’amministrazione Biden strumentalizzano ossessivamente il caso Navalny per un duplice ordine di motivazioni. Alla base, vi è l’anomalia Russia: assieme alla Cina è il più importante stato davvero indipendente ancora sulla faccia della Terra, va contrastata e

ECCO PERCHE’ NOI STIAMO CON PUTIN!

Le bugie, si sa, hanno le gambe corte e quindi, fortunatamente, la verità prima o poi viene sempre fuori. Così, capita che, mentre i soliti media, nostrani e non, dipingevano una Russia in affanno a causa dell’emergenza Corona-Virus, Mosca, come

SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO GLI USA PERDONO IL PELO MA NON IL VIZIO!

Se il buongiorno si vede dal mattino i prossimi 4 anni del nuovo inquilino della Casa Bianca saranno sicuramente piuttosto movimentati. Ho ancora negli occhi e nelle orecchie, la puerile poesia declamata da Amanda Gorman durante la pomposa cerimonia d’insediamento

NAVALNJ VIENE MANDATO IN RUSSIA PER ESSERE FERMATO. D’ALTRONDE NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI …

Per un quadriennio intero, certa stampa non ha fatto altro che rimarcare la pericolosità della Presidenza Trump, la quale, avrebbe costantemente attentato alla sicurezza del mondo. Al contrario, oggi che il mandato di Donald è praticamente concluso, possiamo affermare con

LE ELITES MONDIALISTE E IL MAIN STREAM VOGLIONO DONALD TRUMP IN GALERA. NON DIRE”SONO CAVOLI SUOI”: DOMANI POTREBBE TOCCARE A ME OPPURE A TE. BASTERA’ DIRE O SCRIVERE UNA PAROLA “SBAGLIATA”.

Quanto sta succedendo a livello globale fa apparire il “ritiro delle ministre” una specie di bega provinciale. Vi è il quarantaseiesimo presidente degli Stati Uniti (oggettivamente e che piaccia o no, l’istituzione più potente o se vogliamo più “pericolosa”a causa

E COSI’, DONALD TRUMP LASCIA L’ AMERICA SOVRANISTA E POPULISTA TRA LE MACERIE. E’ LA FINE O UN NUOVO, E PIU’ CONSAPEVOLE E COERENTE INIZIO?

“È stata un’elezione rubata – tuona Donald Trump – non concederemo mai la vittoria“. Così dice The Donald all’ imponente manifestazione dei suoi sostenitori a Washington.  “Non ci arrenderemo mai“, conferma Trump. E la folla che lo ascolta intona “Stop the steal”

DA CAPITOL HILL SI ODONO SENZA MEZZI TERMINI GLI SCRICCHIOLII DI UN INTERO SISTEMA ORMAI AL COLLASSO

Molti commentatori politici hanno sempre definito gli Stati Uniti come la più grande democrazia rappresentativa esistente. Al contrario io appartengo a quella sparuta minoranza che considerano gli USA certamente una democrazia, ma non per questo né la più grande, né

IL REGNO UNITO E’NUOVAMENTE E DEFINITIVAMENTE LIBERO E INDIPENDENTE. COMPLIMENTI A BORIS JOHNSON

Siamo lieti di poter dare un seguito positivo ad alcuni articoli de L’ Ortis di notevole spessore politico e ideologico, tra cui ad esempio ORMAI BREXIT E’ REALTA’. E’ UN FARO PER TUTTI I PATRIOTI EUROPEI. nel mese di febbraio