EUROVISION SONG CONTEST. OVVERO, L’ ULTIMO BARACCONE SPAPPOLACERVELLI DELL’EUROMANIA

EUROVISION SONG CONTEST. OVVERO, L’ ULTIMO BARACCONE SPAPPOLACERVELLI DELL’EUROMANIA

Secondo voi, cari amici e lettori, cosa potrei pensare dell’Eurovision song contest, quando ormai dal 2019, non perdo occasione per criticare (mi nascondo dietro un eufemismo) il Festival di San Remo? Ci More »

LE AVVENTURE DELL’UOMO (S)MASCHERATO

LE AVVENTURE DELL’UOMO (S)MASCHERATO

Di recente mi sono imbattuto in una cosiddetta “meme” che mi ha fatto ridere amaramente. In essa vi è un disegno raffigurante delle persone con la mascherina sulla faccia impegnate in un More »

IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO DI CRIMEA A IL GIORNALE: “LA CRIMEA ERA, E’ E SARA’ RUSSA”.

IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO DI CRIMEA A IL GIORNALE: “LA CRIMEA ERA, E’ E SARA’ RUSSA”.

Vladimir Kostantinov, Presidente del Parlamento della Crimea, è davvero netto sul futuro della sua terra. “Zelensky si scordi questo pezzo di Russia”, dice sostanzialmente nell’intervista a Il Giornale, che anche noi vi More »

RADIO LISSA 44PT: “CON L’ITALIA GUERRAFONDAIA SAREMO COSTRETTI A DARE IL PREMIO NOBEL PER LA PACE AD ERDOGAN UNICO STATISTA CHE SEMBRA VOLERE LA PACE”

RADIO LISSA 44PT: “CON L’ITALIA GUERRAFONDAIA SAREMO COSTRETTI A DARE IL PREMIO NOBEL PER LA PACE AD ERDOGAN UNICO STATISTA CHE SEMBRA VOLERE LA PACE”

C’è poco da dire riguardo la posizione turca su questa interminabile guerra tra Russia ed Ucraina se non il fatto che Erdogan mi è stato sempre antipatico – e non per una More »

LA SCALINATA DI TRINITA’ DEI MONTI SCAMBIATA PER UNA PISTA DI RALLY

LA SCALINATA DI TRINITA’ DEI MONTI SCAMBIATA PER UNA PISTA DI RALLY

E’ stato identificato e denunciato, sicuramente grazie alla riprese delle telecamere a circuito chiuso come questa, lo straniero (forse turista) che ha disceso proveniente da Via Sistina la universalmente nota e amata More »

 

Category Archives: INTERNI

LA SCALINATA DI TRINITA’ DEI MONTI SCAMBIATA PER UNA PISTA DI RALLY

E’ stato identificato e denunciato, sicuramente grazie alla riprese delle telecamere a circuito chiuso come questa, lo straniero (forse turista) che ha disceso proveniente da Via Sistina la universalmente nota e amata scalinata di Trinità dei Monti di Roma, la

CERTI SERVI DEGLI ATLANTISTI NON SI PREOCCUPANO DELLE ASCENDENZE DEL BATTAGLIONE AZOV MA VANNO FACENDO LE PULCI AGLI ALPINI E QUESTO PERCHE’: CE LO CHIEDE L’EUROPA!

Ormai è evidente, il processo d’integrazione europeo, con relativo esercito comune, non prevede il mantenimento di alcune organizzazioni combattentistiche e d’arma, ultime baluardo di uno Spirito Nazionale che, per questi poteri esogeni, definire obsoleto sarebbe solo un eufemismo. In principio

GRAZIE A DRAGHI L’ITALIA E’ ORMAI UNO “STATO CLIENTE”

Il fatto che Mario Draghi si rifiuti di andare in Parlamento a riferire sulla situazione della Guerra in Ucraina – prima del viaggio a Washington di martedì prossimo e della successiva trasferta a Kiev – è un fatto di una

SCOPPIA IL CASO LAVROV PER LE DICHIARAZIONI SULLA PRESUNTA ORIGINE EBRAICA DI HITLER, MA E’ SOLO UN ESCAMOTAGE DEL MAINSTREAM PER DISTRARRE L’OPINIONE PUBBLICA DAGLI ALTRI CONTENUTI DELL’INTERVISTA.

A seguito dell’intervista rilasciata ieri sera da Sergej Lavrov, Ministro degli Affari Esteri Russo, a Giuseppe Brindisi, anchorman di “Zona Bianca”, in Italia e nel mondo, si è scatenato un vero e proprio putiferio. Motivo di tanto scalpore è stata

SIAMO IN SPIRALE BELLICISTA. CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE….OVVERO, RITORNO AL PASSATO

Diciamocelo, dilaga un certo fanatismo guerrafondaio. La dialettica politica è bandita, è il caso di “stare attenti a quello che si dice e si scrive”. Lo so benissimo, ma noi de L’Ortis sappiamo come calibrare le parole facendo in modo

IL PENSIERO DEBOLE

Il sottoscritto, la propria associazione, e questo giornale, sono stati per 2 mesi sotto attacco: minacciati da alcuni squilibrati e quando ci è andata bene, siamo stati trattati solo come “paria” da chi ha le leve del potere locale e

MA, SIAMO SICURI CHE ZELENS’KYJ E BIDEN, INSIEME A QUALCHE PRESIDENTE EUROPEO, VOGLIANO LA PACE?

Tutti coloro che sperano in una pace tra Ucraina e Russia, si chiedono seriamente se il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelens’kyj, insieme a Joe Biden, voglia realmente la fine delle ostilità. Sembra infatti che, per motivi che dovrebbero ben spiegare, vogliono

PER CONDANNARCI ALLA DECRESCITA (IN)FELICE CI VOLEVA SUPER MARIO? IL PROCLAMA SU CONDIZIONATORI E TERMOSIFONI PIU’ DA BAR SPORT CHE DA “SALVATORE DELL’EURO”

“Preferiamo la pace o il termosifone acceso, o meglio ormai il condizionatore acceso tutta l’estate?”. Il capo del governo ha inoltre rassicurato che col gas ce la dovremmo fare fino a ottobre. La frase ad effetto del presidente del Consiglio

NELLA POLITICA ITALIANA LA FOLLIA REGNA SOVRANA: ESPULSI 30 DIPLOMATICI RUSSI

Lo so, forse potremmo sembrare fin troppo presenzialisti, ma, posso assicurarvi che, il nostro continuo comunicare con la stampa, in questi giorni, è dovuto esclusivamente all’incredibile serie di eventi e colpi di scena, che si stanno verificando in maniera quasi

TANTE VERSIONI MA NESSUNA VERITA’ ALL’ORIZZONTE …

Diventa sempre più difficile in Italia avere il quadro il più possibile obiettivo di una guerra, che come tutte le guerre, è piena di orrori e crimini, spesso commessi proprio per fare propaganda. L’unico dato certo, sono i morti, da