CONTRO “GENITORE 1 E GENITORE 2” NON SERVONO I BELLI ARTICOLI DEGLI INTELLETTUALI NON OMOLOGATI, E NON PRENDETEVELA CON I VASSALLI ITALIANI DELL’EUROCRAZIA. PENSATE A USCIRE DALL’UNIONE EUROPEA.

CONTRO “GENITORE 1 E GENITORE 2” NON SERVONO I BELLI ARTICOLI DEGLI INTELLETTUALI NON OMOLOGATI, E NON PRENDETEVELA CON I VASSALLI ITALIANI DELL’EUROCRAZIA. PENSATE A USCIRE DALL’UNIONE EUROPEA.

Anche se impegnati nella doverosa attenzione verso la crisi di governo (o forse non crisi) e verso uno dei più tumultuosi passaggi della storia americana, non ci sono sfuggiti movimenti alla chetichella More »

RENZI E IL GIOCO DELLE TRE CARTE

RENZI E IL GIOCO DELLE TRE CARTE

Come nella migliore tradizione della Commedia all’Italiana, in Senato, martedì scorso, si è consumata una sceneggiata degna del mitico film “Febbre da Cavallo” dove uno “strepitoso” Matteo Renzi ha interpretato non la More »

LA NOCIVITA’ INTRINSECA DEL GUIDATORE              MASCHERINATO.

LA NOCIVITA’ INTRINSECA DEL GUIDATORE MASCHERINATO.

Dal Marzo del 2020 ha iniziato a circolare per le strade italiche un personaggio vagamente macchiettistico e che travalica qualsiasi ceto sociale, religione, livello culturale e appartenenza politica. Sto parlando del guidatore More »

NAVALNJ VIENE MANDATO IN RUSSIA PER ESSERE  FERMATO. D’ALTRONDE NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI …

NAVALNJ VIENE MANDATO IN RUSSIA PER ESSERE FERMATO. D’ALTRONDE NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI …

Per un quadriennio intero, certa stampa non ha fatto altro che rimarcare la pericolosità della Presidenza Trump, la quale, avrebbe costantemente attentato alla sicurezza del mondo. Al contrario, oggi che il mandato More »

IL FUTURO DEI SOCIAL NETWORKS. LI AVREMO O CONFORMI, O PER LA LIBERA ESPRESSIONE. IL FENOMENO GAB.

IL FUTURO DEI SOCIAL NETWORKS. LI AVREMO O CONFORMI, O PER LA LIBERA ESPRESSIONE. IL FENOMENO GAB.

Qualcuno a caldo, sull’onda dei clamorosi avvenimenti d’ Epifania a Washington, ha parlato di “guerra civile” o di “nuova guerra di secessione”. E’ innegabile la straordinaria gravità, e valenza simbolica di quanto More »

 

Category Archives: RADIO LISSA

CON LA “RIFORMA DEL MES” LA MAGGIORANZA HA TRADITO L’ITALIA, MA ANCHE L’OPPOSIZIONE HA LE SUE COLPE

Che la “riforma del MES” sarebbe stata approvata in Parlamento era cosa risaputa, le nostre istituzioni, infatti, sono troppo succubi dell’UE, in primis e della Francia e della Germania, poi. Ora è evidente che ci aspettano, mesi ed anni, di

RADIO LISSA 28PT: NON DOBBIAMO AVER PAURA, FIN QUANDO VI SARÀ CONSAPEVOLEZZA, IL SOVRANISMO SOPRAVVIVERÀ

Mentre in Francia le proteste contro l’operato di Macron e quindi contro l’establishment, non smettono di montare – e alcuni giorni fa, i manifestanti hanno addirittura dato alle fiamme una succursale della Banca Centrale di Francia, in Piazza della Bastiglia

CONTE E DI MAIO RIFERISCANO IN PARLAMENTO SUL PORTO DI MISURATA, LIBIA, DATO ALLA TURCHIA, DA AL-SARRAJ, PER 99 ANNI.

Che l’emergenza CoronaVirus abbia rotto le scatole, perché, da 9 mesi a questa parte, ha praticamente monopolizzato l’informazione come se nessun altra emergenza esistesse, è cosa ormai risaputa, ma questo bombardamento mediatico monotematico oltre che essere odioso e scocciante, potrebbe

RADIO LISSA 26PT: NON L’UE, MA L’ITALIA, DOVREBBE APRIRE LE SCUOLE CORANICHE PER IMBRIGLIARE L’ISLAM A POPRIO FAVORE

Forse per la prima volta in vita mia sono d’accordo con l’Unione Europea, anzi nello specifico con il Presidente del Consiglio d’Europa, Charles Michel, il quale, giorni fa, recandosi a Vienna per onorare le vittime dell’ultimo attentato integralista che ha

RADIO LISSA 25PT: CON IL NUOVO LOCKDOWN STIAMO DISTRUGGENDO IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI.

Che l’Italia non sia nelle condizioni di subire un altro lockdown lo abbiamo ormai detto in tutte le salse e con questa affermazione non vogliamo essere negazionisti quanto appellarci al buon senso ed alla moderazione. Infatti, come ormai sanno tutti

PARAFRASANDO SCIASCIA: “NÉ CON LO STATO NE CON LE BRIGATE ROSSE”, MA CON IL POPOLO E PER IL POPOLO SI!

Finalmente gli italiani hanno dimostrato al mondo intero di non essere un popolo di pecore, come invece molti nostri detrattori ingiustamente sostengono. Infatti, il 26 ottobre, in tantissime città della penisola, commercianti, operatori economici e semplici cittadini, sono scesi in

SUL CORONAVIRUS OGNUN PER SE, DIO PER TUTTI! CE LO IMPONE L’EUROPA …

Ed alla fine come la certezza imposta da ogni ciclo naturale che si rispetti, vendemmia e raccolta delle olive in primis, in ottobre si è nuovamente palesato – sul finir del desinare, attraverso gli schermi di ogni italica abitazione –

BENE IL 10 OTTOBRE MA I SOVRANISTI DEVONO ESSERE UNITI CERCANDO, MAGARI NELLA RUSSIA DI PUTIN, UN VALIDO ITERLOCUTORE

Il fatto che il 10 di ottobre, a Roma, ci siano state diverse manifestazioni sovraniste non può che renderci felici perché è la prova provata che il Paese è ancora lungi dall’essere completamente assopito su posizioni “Eurortodosse”: l’Italia ha necessità

ROMA FESTEGGIA IL CL QUALE CAPITALE D’ITALIA MA NON INTERESSA A NESSUNO, AHIMÈ NEANCHE AI SOVRANISTI

Che per i 150 anni di Roma Capitale d’Italia movimenti e partiti come +Europa e il PD facciano spallucce ci può anche stare, in fondo, cosa possiamo pretendere da chi è fortemente europeista? Ma che a farsi scivolare la cosa

RADIO LISSA: MA SE IL VACCINO RUSSO FUNZIONA PERCHÈ L’ITALIA E GLI ALTRI PAESI NON NE RICONOSCONO IL VALORE?

Lo stop della multinazionale del farmaco è uno schiaffo principalmente all’Unione Europea ed ai propri accoliti, perché l’emergenza CoronaVirus da sanitaria è diventata ben presto politica ed oggi assume i colori di una vera e propria questione geopolitica e quindi