O MANGI LA MINESTRA O VOLI FINO A MOSCA

O MANGI LA MINESTRA O VOLI FINO A MOSCA

Mentre l’informazione disinformante finge di allentare il terrorismo farmacologico, per dar forza al governo che finge di aprire, ma studia le regole da imporre e dirci cosa CI SARÀ CONCESSO FARE, bontà More »

VALLOREJA: “OCCORRE UN SUMMIT A 4 PER RISOLVERE LE CONTROVERSIE TRA STATI UNITI E FEDERAZIONE RUSSA”. #SummitTo4inItaly

VALLOREJA: “OCCORRE UN SUMMIT A 4 PER RISOLVERE LE CONTROVERSIE TRA STATI UNITI E FEDERAZIONE RUSSA”. #SummitTo4inItaly

Mentre in Italia e nel mondo, continua ad imperversare una delle più grandi emergenze sanitarie ed economiche degli ultimi 100 anni – ed in conseguenza di ciò l’opinione pubblica è quasi tutta assorbita More »

UTILIZZIAMO PURE I VACCINI CHE CONOSCIAMO MA NON DIVENTIAMO CAVIE INCONSAPEVOLI.

UTILIZZIAMO PURE I VACCINI CHE CONOSCIAMO MA NON DIVENTIAMO CAVIE INCONSAPEVOLI.

È sempre più angosciante dover assistere ad una incalzante informazione che tende a non fotografare ciò che accade, nella sua interezza, ma pur dando delle informazioni veritiere, omettendo altre informazioni, fotografa una More »

IL CASO ZAKI DIMOSTRA CHE ORA LA CITTADINANZA ITALIANA E’ ANCHE CONCESSA D’ UFFICIO PER MERITI IDEOLOGICI.

IL CASO ZAKI DIMOSTRA CHE ORA LA CITTADINANZA ITALIANA E’ ANCHE CONCESSA D’ UFFICIO PER MERITI IDEOLOGICI.

Sarò estremamente franco, purtroppo è necessario. La vicenda di Patrick George Zaki dimostra, o meglio conferma, che le presunte o sedicente “Destre” parlamentari hanno gravi complessi di inferiorità, e non rappresentano una More »

APRO, APRO, A PROPOSITO …

APRO, APRO, A PROPOSITO …

Ciò che sta accadendo supera ogni immaginazione che pur se già scritta e raccontata in mille forme, da menti di sopraffini visionari, giammai avrebbero potuto immaginare questa realtà che trasforma il mondo, More »

 

Category Archives: RADIO LISSA

RADIO LISSA 30PT: AI TEMPI DEL COVID GLI AUTOVELOX RAPPRESENTANO DEI VERI E PROPRI FURTI LEGALIZZATI

Con il Covid si sa, più che alle vite umane, il danno maggiore è stato inflitto all’economia: pensate che da inizio pandemia il nostro Paese ha perso qualcosa come 183 miliardi di Euro di Pil e più di 137 miliardi

CON LA “RIFORMA DEL MES” LA MAGGIORANZA HA TRADITO L’ITALIA, MA ANCHE L’OPPOSIZIONE HA LE SUE COLPE

Che la “riforma del MES” sarebbe stata approvata in Parlamento era cosa risaputa, le nostre istituzioni, infatti, sono troppo succubi dell’UE, in primis e della Francia e della Germania, poi. Ora è evidente che ci aspettano, mesi ed anni, di

RADIO LISSA 28PT: NON DOBBIAMO AVER PAURA, FIN QUANDO VI SARÀ CONSAPEVOLEZZA, IL SOVRANISMO SOPRAVVIVERÀ

Mentre in Francia le proteste contro l’operato di Macron e quindi contro l’establishment, non smettono di montare – e alcuni giorni fa, i manifestanti hanno addirittura dato alle fiamme una succursale della Banca Centrale di Francia, in Piazza della Bastiglia

CONTE E DI MAIO RIFERISCANO IN PARLAMENTO SUL PORTO DI MISURATA, LIBIA, DATO ALLA TURCHIA, DA AL-SARRAJ, PER 99 ANNI.

Che l’emergenza CoronaVirus abbia rotto le scatole, perché, da 9 mesi a questa parte, ha praticamente monopolizzato l’informazione come se nessun altra emergenza esistesse, è cosa ormai risaputa, ma questo bombardamento mediatico monotematico oltre che essere odioso e scocciante, potrebbe

RADIO LISSA 26PT: NON L’UE, MA L’ITALIA, DOVREBBE APRIRE LE SCUOLE CORANICHE PER IMBRIGLIARE L’ISLAM A POPRIO FAVORE

Forse per la prima volta in vita mia sono d’accordo con l’Unione Europea, anzi nello specifico con il Presidente del Consiglio d’Europa, Charles Michel, il quale, giorni fa, recandosi a Vienna per onorare le vittime dell’ultimo attentato integralista che ha

RADIO LISSA 25PT: CON IL NUOVO LOCKDOWN STIAMO DISTRUGGENDO IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI.

Che l’Italia non sia nelle condizioni di subire un altro lockdown lo abbiamo ormai detto in tutte le salse e con questa affermazione non vogliamo essere negazionisti quanto appellarci al buon senso ed alla moderazione. Infatti, come ormai sanno tutti

PARAFRASANDO SCIASCIA: “NÉ CON LO STATO NE CON LE BRIGATE ROSSE”, MA CON IL POPOLO E PER IL POPOLO SI!

Finalmente gli italiani hanno dimostrato al mondo intero di non essere un popolo di pecore, come invece molti nostri detrattori ingiustamente sostengono. Infatti, il 26 ottobre, in tantissime città della penisola, commercianti, operatori economici e semplici cittadini, sono scesi in

SUL CORONAVIRUS OGNUN PER SE, DIO PER TUTTI! CE LO IMPONE L’EUROPA …

Ed alla fine come la certezza imposta da ogni ciclo naturale che si rispetti, vendemmia e raccolta delle olive in primis, in ottobre si è nuovamente palesato – sul finir del desinare, attraverso gli schermi di ogni italica abitazione –

BENE IL 10 OTTOBRE MA I SOVRANISTI DEVONO ESSERE UNITI CERCANDO, MAGARI NELLA RUSSIA DI PUTIN, UN VALIDO ITERLOCUTORE

Il fatto che il 10 di ottobre, a Roma, ci siano state diverse manifestazioni sovraniste non può che renderci felici perché è la prova provata che il Paese è ancora lungi dall’essere completamente assopito su posizioni “Eurortodosse”: l’Italia ha necessità

ROMA FESTEGGIA IL CL QUALE CAPITALE D’ITALIA MA NON INTERESSA A NESSUNO, AHIMÈ NEANCHE AI SOVRANISTI

Che per i 150 anni di Roma Capitale d’Italia movimenti e partiti come +Europa e il PD facciano spallucce ci può anche stare, in fondo, cosa possiamo pretendere da chi è fortemente europeista? Ma che a farsi scivolare la cosa